Correttore, primo o dopo il fondotinta?

Scritto da : Redazione / Il : 16/07/2020 /

Scopri i trucchi utilizzati dalle professioniste per coordinare al meglio l'azione del fondotinta e del correttore, due elementi che non possono mancare in un make up da urlo

In generale, l’applicazione più “corretta” prevede prima l’utilizzo del fondotinta e poi del correttore, semplicemente perché il fondotinta ha proprietà uniformanti coprendo discromie, occhiaie e imperfezioni e per questo è utile nel rendere la pelle più omogenea e compatta camuffando i piccoli difetti.

Applicando prima il fondotinta del correttore è possibile individuare con facilità le zone che richiedono di un intervento extra da parte del correttore, che ci sarà utile per cancellare in maniera definitiva i difetti senza esagerare e mantenendo un effetto naturale, che è quello al quale è rigoroso puntare quando si vuole creare una bella base viso.

Come ottenere un effetto naturale perfetto

Se decidiamo di applicare prima il fondotinta è indispensabile che tutta la palette cromatica da noi scelta sia perfettamente omogenea e il più simile possibile al colore naturale della nostra pelle. Evitiamo antiestetici stacchi cromatici, se il correttore viene applicato dopo il fondotinta è fondamentale che sia del colore esatto della nostra carnagione.

Per scegliere il colore giusto, in questo caso ci vengono in aiuto le nuove tendenze inclusive del make up, che ha ampliato le sue gamme cromatiche creando moltissime nuance, sia per le pelli chiare che scure. In questo modo, trovare il fondotinta perfetto non sarà più un problema.

Se avete particolari problematiche della pelle, vi consigliamo un ulteriore passaggio, pre fondotinta, ovvero un primer correttivo. Sceglietelo aranciato se avete dei pesanti cerchi scuri sotto gli occhi, lilla o viola per illuminare il vostro incarnato e verde per attenuare i rossori.

Arval offre un'ampia scelta di colori e varianti. L'applicatore in spugna consente inoltre un'applicazione facile e precisa del prodotto, adatto anche a chi è alle prime armi.

Il correttore dopo il fondotinta: i trucchi per applicarlo al meglio

Se stiamo lavorando con prodotti liquidi o cremosi è fondamentale scegliere di applicare prima il fondotinta e poi il correttore, fare l’inverso potrebbe far si che successivamente durante l’applicazione il correttore si sposti, facendo riemergere le nostre imperfezioniIn questo caso, quindi, è meglio applicare il fondotinta e poi intervenire solo sui punti da coprire, come occhiaie, macchie o brufoli.

Applicare il correttore prima del fondotinta: quando è consigliato?

Vediamo quando scegliere di applicare il correttore prima del fondotinta e di conseguenza come cambia il nostro make up.

Innanzitutto, va detto che si dovrebbe applicare prima il correttore quando sul nostro viso ci sono delle vistose discromie, e quindi dobbiamo prestare maggiore attenzione alla preparazione della nostra base.In questo caso, possiamo anche applicare dei correttori colorati specifici: verde per rossori spiccati, arancio per occhiaie grigiastre blu, giallo per occhiaie violacee e viola nel caso di coloriti olivastri e/o dall’aspetto spento. Naturalmente questi correttori devono essere applicati solo e soltanto in zone circoscritte.

Dopo aver applicato il correttore possiamo procedere all’applicazione del fondotinta; in questo caso, dobbiamo lavorare con molta delicatezza, picchiettando il prodotto e non trascinandolo. Se dopo aver finito ci rendiamo conto che alcune zone hanno bisogno di un’ulteriore coprenza possiamo riapplicare un po’ di correttore.

Per un buon trucco vanno usati i prodotti giusti

Infine, ricordatevi che per ottenere un make up a regola d’arte è fondamentale scegliere i prodotti giusti che mixati tra di loro possono dare il meglio, regalandoci l’effetto più naturale possibile.

In questo senso è dunque opportuno tenere in considerazione che i fondotinta liquidi si sposano meglio con i correttori liquidi, così come quelli in polvere danno il meglio di sè in combinazione con correttori nella stessa formulazione.

I prodotti liquidi restano i più comuni, insieme a quelli cremosi, e sono particolarmente adatti alle pelli secche e normali, mentre quelli in polvere sono l’ideale per le pelli miste e grasse.

Un'ottima scelta è data dai fondotinta di Diego dalla Palma, il quale offre sia l'opzione in crema, sia quella in polvere. Dalla texture luminosa, leggera e facile da applicare i fondotinta Diego Dalla Palma sono l'ideale per tutti i tipi di pelle, dalle più giovani alle più mature, offrendo anche una lunga idratazione al viso in fase di applicazione. 

Bisogna però anche fare molta attenzione al modo e al momento dell’applicazione, perchè i prodotti in polvere, così come quelli molto cremosi e densi, possono mettere in evidenza i piccoli difetti, soprattutto nella zona del contorno occhi. E' fondamentale pertanto utilizzarli in seguito ad una buona detersione del viso e all'impiego di una valida e leggera crema idratante, da poter eventualmente mixare al fondotinta sul dorso della vostra mano, e che non appesantisca troppo l'epidermide.

La crema idratante biologica Intra può fare quindi al caso vostro. Leggera, fresca e dal rapido assorbimento fungerà anche da primer per il vostro make-up da giorno o serale. Arricchita con Acido Ialuronico e fiori di Pesco con attività rigenerante e detossinante sarà una coccola per il vostro viso prima di applicare il trucco desiderato. 






  Prodotto aggiunto!