I falsi miti sulla cura della pelle che ci traggono in inganno

Scritto da : Redazione / Il : 19/08/2020 /

La pelle è un vero e proprio organo, uno dei più importanti e delicati del nostro corpo, che richiede tanta cura. Per questo è importante proteggerla e soprattutto evitare di incappare nei falsi miti che circolano in rete

La salute della pelle è un argomento che non sempre riceve le attenzioni che merita. Nonostante si tratti di uno degli organi più importanti ed estesi del corpo, a volte tendiamo a dimenticarcene. La maggior parte di noi, inoltre, se ne prende cura per motivi puramente estetici.

Ma al di là di questo, la cute ha il compito di proteggere il corpo dagli agenti esterni. Funge da barriera di fronte ai cambiamenti di temperatura, all’aria, ai batteri, e così via. Le condizioni della pelle possono anche essere un riflesso di anomalie che colpiscono altre parti del corpo.

Sapevate che specifici tumori – come quelli che colpiscono i polmoni – possono scatenare episodi di orticaria?  Molti disturbi sistemici, in effetti, si manifestano nelle prime fasi attraverso questo sintomo.

Oltretutto, la pelle ci permette di sperimentare il senso del tatto, influisce sul nostro aspetto, sulla sessualità e sull’autostima.

Il sole cura l’acne?

Questo luogo comune è molto diffuso. La maggior parte delle persone pensa che prendere il sole migliori l’acne. Tuttavia, non è così. Per prima cosa, dovete sapere che la maggior parte dei trattamenti medici che vengono applicati in caso di acne presentano fotosensibilizzazione.

Questo vuol dire che se si sta assumendo un medicinale per l’acne, esporsi al sole può dare origine a una reazione cutanea. Se per di più lo fate senza protezione solare, potreste scottarvi. Questo peggiorerà ulteriormente l’acne.

D’altro canto,in presenza di cicatrici recenti di brufoli, prendere il sole renderà i segni ancora più visibili. Evitate le ore di sole più forti e applicate una protezione solare adeguata.

L’idratazione influisce sulla salute della pelle?

Questa è una realtà. Bere acqua è necessario per garantire il funzionamento di tutto il nostro organismo, ma anche per mantenere la pelle idratata e soda.

Tuttavia, non è vero che bisogna bere 2 litri di acqua al giorno per mantenere in salute la pelle. Sebbene si consigli di bere tra 1,5 e 2 litri di acqua al giorno, questa è una media. L’acqua di cui si ha bisogno varia in base a diversi fattori.

L’attività fisica, la temperatura ambientale o il tipo di dieta possono aumentare il nostro fabbisogno di acqua. Inoltre, l’acqua che beviamo non influisce direttamente sullo stato della pelle.

La pelle si rinnova regolarmente?

Questo è vero. La pelle è un organo con un proprio ciclo di rinnovamento. Le cellule dello strato più profondo si rigenerano di continuo. Da lì, si spostano verso l’epidermide (lo strato più superficiale della pelle) e sostituiscono le cellule vecchie.

La pelle impiega circa 28 giorni per rinnovarsi. Tuttavia, con l’età questo ritmo rallenta. Influiscono su questo anche l’esposizione solare, l’insonnia e la cattiva alimentazione.

Il botox toglie le rughe?

Il botox è un farmaco basato su una tossina botulinica che agisce come miorilassante. In quanto tale, rilassa i muscoli che, con la loro contrazione, causano le rughe. Ma è una soluzione temporanea!

Al contrario di quanto si creda, il botox non è una pozione magica che elimina le rughe. Una volta finito il suo effetto, torneranno come erano prima del trattamento – ecco perchè, per esempio celebrity che ci sembravano sfigurate, una volta “disintossicate” sono tornate normali, come Nicole Kidman.

Si può dire, piuttosto, che il botulino è in grado di distendere le rughe, ma il fatto che le elimini definitivamente è un falso mito!

Il trucco rovina la pelle?

Questa è una convinzione che hanno tantissime persone, ma in realtà ciò che rovina la pelle non è il make-up in sé, ma la scarsa o sbagliata pulizia della pelle dopo averlo applicato o, soprattutto, degli strumenti che si usano per realizzarlo.

Non lavare i pennelli o, ancora peggio, applicare il make-up con strumenti o mani sporche, altro non fa che portare sulla pelle batteri e impurità. Andare a letto truccate poi, prolunga il contatto tra il viso e le impurità che vi si depositano durante la giornata.

Usare prodotti di qualità, rispettare il PAO e rimuovere ogni sera il trucco, sono accortezze che rendono il make-up sicuro e non dannoso. 


  Prodotto aggiunto!